Wanda Moretti, coreografa, ricercatrice, ha approfondito lo studio della danza attorno ai sistemi di proporzione e armonia dello spazio. In particolare il suo lavoro artistico riguarda il movimento in relazione a opere d’arte, macchine sceniche, architetture urbane e naturali. E’ autrice di un percorso di danza verticale iniziato negli anni 90 che studia lo spazio nel suo aspetto culturale e architettonico e ne realizza un evento spettacolo, dove spazio e movimento si fondono in un’unica rappresentazione.
Wanda è anche un’amica, e il suo percorso artistico, ancora lontano dai successi internazionali che oggi la impegnano, ha incrociato fugacemente il nostro viaggio professionale quando, tanti anni fa, ha portato un suo spettacolo nella suggestiva atmosfera di Forte Tron. Le sue ballerine hanno volato sui muri ottocenteschi, in una notte magica all’oasi, segnando un punto fondamentale della filosofia di Audaci Alchimie, l’emozione che coniuga la natura alle forme artistiche, in una contaminazione ardita e coinvolgente.
E’ per questo motivo che, tra tutti gli eventi in programmazione alla Biennale Arte, vogliamo segnalare il suo spettacolo “Atto bianco – performance di danza verticale”, sabato 22 all’Isola di San Servolo. Un tributo alla bravura di Wanda e un arriverderci alla prossima collaborazione.